Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.
Per ulteriori informazioni Clicca qui

Impianto idroelettrico di Marenghello

La centrale idroelettrica installata in corrispondenza del salto Marenghello è operativa dal 2013 e, grazie allo sfruttamento della differenza di quota del canale scaricatore del Mincio, produce energia elettrica da fonte rinnovabile e pulita. L’impianto, di piccola taglia, poco invasivo e con scarso impatto ambientale, è stato realizzato da ElectroTea (60% Sei e 40% Mantova Energia), società che si è costituita per sviluppare progetti di sfruttamento energetico di salti idraulici nella provincia di Mantova e nei territori limitrofi. Oggi l'impianto è di proprietà di SEI s.r.l.
Come funziona l’impianto? Il salto d’acqua del Marenghello (4m) mette in funzione una turbina che trasforma l’energia cinetica e potenziale, posseduta dalla massa d’acqua per effetto della gravità, in energia meccanica e quindi elettrica.
La potenza nominale dell’impianto è di (750 kW). La produzione di energia elettrica ed esclude l'utilizzo di qualsiasi combustibile, quindi azzera le emissioni in atmosfera di gas a effetto serra e di altri inquinanti.

Questo intervento è molto importante sotto l’aspetto ambientale perché permette di produrre energia pulita (circa 2.000.000 kWh/anno è proporzionale alla portata d’acqua e al salto) senza emissione di anidride carbonica (circa 1.300 tonnellate all’anno).

CARATTERISTICHE DELL’IMPIANTO

  • Portata di concessione: 10 m3/s
  • Salto idraulico medio: 4 m
  • Potenza nominale: 353 kW
  • Energia Elettrica prodotta: 2.000.000 kWh/a
  • Investimento: 2.200.000 €